Seminari


Percorso a due voci:
la solitudine nell'opera di Haruki Murakami


5 Dicembre 2003

Lilia Di Rosa
Angela Giannetto

Libreria Rizzoli – Catania

Attraverso la lettura delle pagine più significative dell’opera di Haruki Murakami, il seminario ha inteso rappresentare il mondo della solitudine creativa non solo in senso strettamente artistico (lo scrittore che in solitudine crea il suo romanzo) ma anche in senso psicologico (l’individuo che attraverso l’esperienza della solitudine crea se stesso).

Leggendo le sue opere secondo la prospettiva della psicologia analitica, le avventure tortuose e imprevedibili narrate da questo autore giapponese possono considerarsi come esperienze archetipiche del proprio stesso percorso di individuazione, laddove la solitudine è uno stato necessario per coltivare la coscienza immaginale e porsi in ascolto della voce dell’Anima.