Al Cinema


L'aria salata


di Alessandro Angelini, 2006

L’aria salata è un film sul ritrovamento del padre: il padre rinnegato, ucciso, il padre che non si sarebbe mai voluto, il padre della vergogna. Ma anche il padre che si vorrebbe redimere, almeno nella propria coscienza se non proprio nella vita del fuori, laddove il percorso lo ha cacciato in una strada da dove spesso è impossibile tornare se non a costo della vita stessa.
Così – il figlio – dovrà camminare in senso inverso, recuperando dentro di sé quello che gli è mancato, accettando che rieducare il padre è un’opera di trasformazione di se stesso, che fa male, ma che è l’unica percorribile per non perderlo definitivamente.
Un film pulito, asciutto, senza sentimentalismi inutili, che mette a nudo le ferite dei rapporti familiari e che non indugia in facili moralismi, mentre con ritmo serrato evolve verso un finale struggente e bellissimo.

Segnalato da Lilia Di Rosa