Al Cinema


Conoscenza carnale


di Mike Nichols, 1971

Conoscenza carnale

“Conoscenza carnale” è un vecchio film sulla psicologia del viveur interpretato dall’ambiguo Jach Nicolson, allora giovanissimo.
Visto oggi, si può sorridere sulla generale castità delle scene erotiche (peraltro proprio per questo veramente tali), ma non sulla profondità del carattere psicologico rappresentato dal protagonista. Incapace di lasciarsi coinvolgere dall’amore come luogo della relazione tra l’io e l’altro, il giovane continua a ripetere lo stesso schema della conquista che man mano lo intrappola in una catena distruttiva di ricerca fine a se stessa, fino allo scatenamento della propria malattia di onnipotenza, unica arma per difendersi dalla propria impotenza.
La scissione tra il maschile persecutorio ed arrogante ed il femminile fragile e dipendente è un modello archetipico di impossibilità relazionale sempre vivo nella psiche dell’uomo e della donna che il regista coglie con acuta penetrazione.

Segnalato da Lilia Di Rosa